Agrigento, il ‘pentito’ Tuzzolino trasferito in località segreta

il 'pentito' Giuseppe Tuzzolino
il ‘pentito’ Giuseppe Tuzzolino

L’architetto Giuseppe Tuzzolino che da alcuni mesi collabora con i magistrati di mezza Sicilia, da una decina di giorni si trova, insieme a moglie e i due figli in tenera età, in località protetta e segreta, guardato a vista dalle Forze dell’ordine  che lo hanno in custodia. Lo rivela Grandangolo, il settimanale agrigentino diretto da Franco Castaldo, in edicola oggi (sabato 11 aprile).

Una decisione repentina, improvvisa, voluta dalla Dda di Palermo, dopo che sui giornali sono comparsi stralci delle rivelazioni che Tuzzolino avrebbe fatto su politica, massoneria, imprenditoria e, soprattutto, sulla latitanza di Matteo Messina Denaro. Un provvedimento cautelativo questo che per lungo tempo non è stato accettato dallo stesso Tuzzolino che in passato era stato sottoposto a tutela per evitare guai maggiori e che lo stesso architetto ha rifiutato non senza qualche nota polemica.