Sicilia, Boschi: ‘No al commissariamento, ma Regione faccia sua parte’

Boschi e Faraone del Pd
Boschi e Faraone del Pd

“Mi auguro per la Sicilia e per i siciliani che non si debba arrivare a un commissariamento, ma che si riesca a rispettare il piano di rientro, gli accordi presi”. Lo ha dichiarato il ministro per le Riforme e i Rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, del Pd, oggi a Catania. “Da parte del governo – ha aggiunto l’esponente del Governo Renzi – credo che ci sia stata un’attenzione particolare anche per cercare di fare fronte a delle situazioni delicate: crisi occupazionale e precariato rispetto al quale il governo e’ intervenuto con risorse aggiuntive specifiche. Ovviamente – ha proseguito la Boschi – ci deve essere un impegno in primis della Sicilia per la Sicilia”.

“Noi abbiamo già concluso un accordo con la Regione Sicilia di recente – ha aggiunto il ministro per le Riforma – che ovviamente prevede anche un suo impegno, ma io credo che ci sia stato in questo anno un rapporto di leale collaborazione istituzionale come giusto che sia anche per cercare di colmare alcuni ritardi che c’erano stati negli ultimi anni. Il Governo c’è, è accanto all’impegno degli amministratori locali del Sud, ma credo sia passato il tempo – ha sottolimeato – in cui ci si aspetta una soluzione da Roma. Si lavora insieme, come si lavora insieme nelle altre regioni d’Italia”.