Salute giovani, 50 film con alcol ‘incitano’ gli adolescenti a bere

Diario di Bridget Jones
Diario di Bridget Jones

I ragazzini che guardano film in cui si consuma alcol hanno più possibilità di ubriacarsi. E’ quanto emerge da una ricerca della Bristol University di Londra, pubblicato sulla rivista scientifica Pediatrics. Gli esperti hanno chiesto a più di cinquemila adolescenti inglesi le loro abitudini di consumo di alcol e quali film avessero visto in una lista di 50 titoli, tra i quali anche il “Diario di Bridget Jones“. I ragazzini che hanno visto più film con personaggi “amanti” dell’alcol hanno avuto il 20% di probabilità  in più di provare l’alcol e il 70% di possibilità in più di fare “binge drinking“, l’assunzione di più bevande alcoliche in un intervallo di tempo più o meno breve.

Dallo studio inglese è anche emerso che tra il 1989 e il 2008 quasi tre quarti dei film più  popolari in Inghilterra hanno rappresentato il consumo di alcol, ma solo il 6% è stato classificato come adatto a un pubblico di soli adulti. I ricercatori sostengono quindi che i bimbi e gli adolescenti ricevono dai film una “visione distorta” del consumo di bevande alcoliche, una situazione che naturalmente ha disastrosi effetti sulla salute dei giovani.