Sicilia: ok a emendamenti alla finanziaria in commissione Ars

Bruno Marziano, presidente commissione Attività produttive Ars
Bruno Marziano, Pd, presidente commissione Attività produttive Ars

Concluso in commissione Attività produttive all’Ars l’esame degli emendamenti alla legge finanziaria. Via libera a una sfilza di nuove norme tra cui quelle sull’aumento dei canoni delle cave e per le acque minerali.  Ok anche alle norme che istituiscono il fondo unico di rotazione a gestione separata per la Crias che viene potenziato. Approvati anche due emendamenti che prevedono che gli enti locali e la Regione siciliana devono disciplinare gli affitti con una riduzione del 15 percento e dismettere una parte degli immobili.

Ars, finanziaria ok anche all’aumento dei canoni delle cave e per le acque minerali

La commissione, tra gli emendamenti alla finanziaria, ha pure approvato, con l’astensione del presidente Bruno Marziano (Pd) quello sui lavoratori forestali. Secondo il presidente della commissione  “questa norma interveniva nella trattativa tra governo e sindacati, ancora in corso, non mi è sembrato il caso di pronunciarmi – ha dichiarato Marziano – per i danni che potrebbe fare alla trattativa in corso”. La commissione Attività produttive dell’Assemblea regionale siciliana ha bocciato invece una cinquantina di emendamenti presentati dai deputati Roberto Di Mauro e Giovanni Greco (Pds) “ritenuti inammissibili perchà sottraevano somme senza indicarne un’alternativa destinazione”.