Salute, italiani popolo di stressati al 97%: consigli per la prevenzione

Quasi tutti gli italiani, il 97% in termini percentuali, hanno avuto un forte periodo di stress nel corso della propria vita. Per 8 su 10 lo stess si è manifestato attraverso lievi disturbi di salute come mal di testa, insonnia o mal di stomaco. E’ quanto emerge da un’indagine promossa da Assosalute (Associazione nazionale farmaci di automedicazione) presentata nei giorni scorsi a Milano. Il quadro degli italiani stressati – secondo quanto emerge dalla ricerca – è quello di persone che si dividono tra pc, smartphone e tablet e con la sensazione di non avere abbastanza tempo per fare tutto e bene (22%), oppure alle prese con problemi economici (30%) o con preoccupazioni legate al lavoro o allo studio (23%). “Nel mondo occidentale – ha sottolineato Pietro Barbanti (primario neurologo dell’Istituto scientifico San Raffaele Pisana di Roma) – lo stress deriva non tanto da reali situazioni di pericolo, quanto dalla distanza che esiste tra il nostro ritmo di vita e quello che la nostra fisiologia richiederebbe, che rappresenta un vero e proprio jet lag. In realtà – aggiunge  Barbanti – il nostro cervello è una macchina piùlenta di quello che pensiamo, come è lento il ragionamento che ci permette di comprendere e metabolizzare gli eventi, consentendoci di neutralizzarli e proteggendoci dallo stress”.

Stress, consigli dei medici per la prevenzione

Dalla ricerca viene fuori come uno stato di tensione può sfociare in mal di testa (44%), insonnia (37%), mal di stomaco (35%), tachicardia (22%), dolori muscolari (20%) ed herpes labiale (14%). Si tratta di disturbi che gli italiani combattono in diversi modi:
ricorrendo ai farmaci da banco (quelli senza obbligo di ricetta) in quasi il 20% dei casi; cercando di stare da soli per calmarsi o affidandosi a rimedi naturali come tisane e prodotti erboristici (18%); dedicandosi ai propri hobby (16%). Per la prevenzione dello stress e i disturbi ad esso associati, i medici consigliano un corretto stile di vita. Ecco i consigli di Assosalute: regolarizzare i ritmi sonno-veglia; sconnettersi dalla rete e godersi di più il mondo reale leggendo un buon libro piuttosto che navigare sul web e chattare sui social network. E’ inoltre importante curare l’alimentazione, facendo pasti bilanciati e bevendo meno alcolici, caffè e bevande energetiche “chimiche”; scaricare la tensione facendo attività sportiva o una passeggiata giornaliera; ricaricarsi passando momenti gioisi in compagnia di amici e parenti.