Traffico di esseri umani tra Africa ed Europa, 24 arresti tra Agrigento e Palermo

Sono 24 i presunti scafisti fermati nell’operazione denominata Glauco II della Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, che ha fatto luce su un’organizzazione a delinquere dedita al traffico di esseri umani tra l’Africa e l’Europa. L’inchiesta ha preso il via dalla tragedia in mare del 3 ottobre 2013 al largo dell’Isola dei Conigli di Lampedusa (Agrigento), quando in 366 persero la vita a mezzo miglio dall’isola. Arresti sono stati effettuati tra Agrigento, Palermo, Catania e Milano. Tra i principali responsabili dell’organizzazione, secondo gli investigatori, ci sono due trafficanti di esseri umani:  e Redae Medhane Yehdego, eritreo, Ghermay Ermias, etiope, che operano sulla cosiddetta “rotta libica” dei migranti. L’etiope, ricercato dal luglio 2014, è considerato l’organizzatore e il responsabile del viaggio della morte del 3 ottobre e opera tra Zuwarah e Tripoli.