Pestaggi ed estorsione alla moglie, scatta rinvio a giudizio

Per il gup Stefano Zammuto, il quarantunenne Rosario Aliseo, originario di Catania ma da tempo residente ad Agrigento, deve essere processato e dovrà chiarire in dibattimento i fatti di cui è imputato. L’uomo, secondo la Procura, avrebbe picchiato, minacciato, insultato la moglie e le avrebbe estorto l’incasso giornaliero della sua attività di vendita ambulante di panini. Aliseo è imputato di maltrattamenti, estorsione, percosse, ingiurie e minaccia.

Il quarantenne era stato denunciato dalla compagna nell’agosto del 2013. Il catanese – secondo l’ipotesi accusatoria che lo ha fatto finire a processo – avrebbe costretto la moglie, picchiandola con violenza, a consegnargli l’incasso giornaliero (una somma compresa fra i 300 e i 900 euro) della vendita ambulante di panini ma non solo.