Santa Margherita Belice, sindaco rimuove bandiera dell’Europa dopo strage migranti

“In questa giornata di lutto, Santa Margherita Belice non è in Europa“. Lo ha dichiarato il sindaco della Cttà del Gattopardo Franco Valenti che ieri, dopo la strage con 700 morti nel Canale di Sicilia, ha esposto le bandiere a mezz’asta nel palazzo comunale, così come ha fatto il sindaco Fabrizio Di Paola a Sciacca raccogliendo l’invito dell’Anci, ma ha rimosso la bandiera dell’Europa.

“Ritengo che la bandiera dell’Europa – ha spiegato il sindaco Valenti al Giornale di Sicilia – oggi non possa avere l’onore di essere esposta dalla sede municipale. E’ un segnale di protesta forte. Non è questa Europa cinica, pavida, codarda, che vogliamo e desideriamo. Questa non è l’Europa che sognavano i nostri padri, da De Gasperi, Adenauer a Schuman. Questa Europa dei mercanti e del mercato non interessa più. Anzi – ha aggiunto – ci preoccupa seriamente. Una Europa delle regole e dei vincoli che si volge dall’altra parte di fronte a queste tragedie. L’Europa ha un senso se diventa una comunità politica, ha un senso se oggi da risposte serie ed adeguate a questo immane problema. Non si può assistere – ha ribadito il primo cittadino di Santa Margherita Belice – senza agire nei confronti delle migliaia di migranti che cercano di raggiungere le nostre coste, perdendo la vita nel silenzio più assoluto che ci giunge dall’Europa“.