Migranti, Salvini scatena i fan contro il cardinale Montenegro su Facebook

“Non sarà con la forza che otterremo qualcosa”. Lo ha detto ieri, parlando del dramma dei migranti e dei profughi che attraversano il Mediterraneo, il cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento. Intervenendo sul tema del possibile intervento militare contro gli scafisti Porta a Porta di Bruno Vespa, il cardinale Montenegro ha manifestato il timore che il bombardamento dei barconi possa portare a “una reazione dei libici. Il problema dei barconi – ha spiegato – è solo il venti per cento. E di quelli che arrivano via terra che ne facciamo?”. Per il cardinale Montenegro il trattato di Dublino “non funziona. Ma è difficile che 28 persone (il vertice dell’Unione europea, ndr) si possano mettere d’accordo per cambiarlo”.

Polemiche durante la punta di Porta a Porta con il leader della Lega Nord Matteo Salvini che ha caricato il video dello scontro con il cardinale Montenegro sulla sua bacheca Facebook aprendo il dibattito con la domanda: “Salvini o il Vescovone, chi ha ragione?‘. “Salvini interessati di agricoltura e granoturco ci faresti più figura. Emigrare non è reato, il popolo siciliano ce lo ha insegnato!”, ha commentato il segretario del circolo Pd di Lampedusa Peppino Palmeri. “Tutti tuonano contro la proposta di Salvini di fermare i barconi.Ora, sembra l’unica proposta intelligente che si possa attuare. Tra un po’ vedrete che l’ha ideata Renzi”, ha postato Annita Ferri. “Conosco bene il mon…..”, ha scritto l’ex senatrice leghista e lampedusana Angela Maraventano. “Matteo dovevi semplicemente chiedergli il motivo per cui non creano una tendopoli al vaticano, oppure non fondino un grosso centro tra le mura dei loro bei palazzi, bastava quello”, ha scritto Manuele Galloni. Il dibattito continua sulla pagina Facebook di Matteo Salvini.