SHARE

I carabinieri di Ravanusa hanno arrestato in flagranza di reato, il 30 aprile scorso, Simona Federico, 29enne, residente a Riesi (Caltanissetta), già nota alle forze dell’ordine, perché, secondo l’accusa, resasi responsabile dei reati di resistenza ad un pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e rifiuto d’indicazioni sulla propria identità. I militari dell’Arma sono intervenuti via Edison dove la donna si trovava in evidente stato di agitazione psicofisica, lasciando presagire che potesse compiere atti di autolesionismo.

In tale contesto, la stessa si rifiutava di fornire ai militari indicazioni sulla propria identità personale, per poi aggredire con calci e pugni gli stessi carabinieri che l’hanno immediatamente bloccata rimanendo illesi. La donna, condotta in caserma, reiterava la condotta violenta, sferrando un calcio contro una porta in vetro degli uffici del Comando stazione che andava in frantumi. L’arrestata, espletate le formalità di rito, veniva condotta presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida da parte dell’autorità giudiziaria.

SHARE