SHARE

Lieto evento durante i soccorsi di migranti nel Canale di Sicilia. A bordo del pattugliatore Bettica, che ha portato in salvo 654 migranti salvati in quattro interventi di soccorso, nella notte è nata una bimba la cui foto è stata pubblicata su Twitter dalla Mariana militare. La bambina e la mamma, imbarcata a travaglio iniziato, stanno bene.

La storia della neonata durante i soccorsi ricorda quella del piccolo Giovanni Noè, che era ancora nel grembo della madre in quella terribile notte del 3 ottobre 2013 a Lampedusa quando riuscì a scampare al tragico naufragio in cui persero la vita 368 migranti. La giovane eritrea Hiyabu Zera Gebrihiwet lo mise al mondo il giorno dopo al San Giovanni di Dio di Agrigento dove oggi è previsto l’arrivo di due dei dieci cadaveri recuperati ieri, nel canale di Sicilia, nel corso di alcune operazioni di soccorso ai migranti, saranno trasferiti con elicottero del nucleo aereo Guardia costiera di Catania all’eliporto dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento.

Intanto oggi sono sbarcati sull’isola di Lampedusa 325 profughi africani. Gli immigrati, arrivati a bordo di un barcone, erano stati soccorsi da tre motovedette della Guardia costiera, nel contesto dei diciassette soccorsi che ieri hanno portato complessivamente al salvataggio di più di tremila migranti provenienti dall’Africa.

SHARE