SHARE

Per sperimentare soluzioni innovative Telecom Italia e Fastweb si alleano per sviluppare una banda ultralarga, senza vincoli d’esclusiva, l’obiettivo comune è quello di portare a 100 mega la connessione usando sia la fibra che il rame. Lo prevede il “Memorandum of understatement” firmato il 24 aprile e valido fino a dicembre 2016, dove partecipano anche Alcatel Lucent e Huawei.

Si prevedono due fasi di sperimentazione: a maggio nei laboratori di Telecom a Torino e di Fastweb a Milano della tecnologia Vdsl enhanced (fornita da Alcatel Lucent e da Huawei) su architettura FTTC, e da ottobre l’allacciamento in diverse città per rendere disponibili agli utenti una connettività superiore ai 100 mega al secondo.

Il progetto, lascia alle spalle le polemiche sulle società della rete, e si inserisce nel percorso che Telecom Italia e Fastweb stanno compiendo per raggiungere gli obiettivi della Digital Agenda, rispettando gli obiettivi del piano del governo sulla Banda Ultrarga, che mira a raggiungere almeno il 50% della cittadinanza con velocità superiori ai 100 mega al secondo. I risultati della sperimentazione, ci fanno sapere Telecom e Fastweb, verranno messi a disposizione nel mercato.

Scende in campo anche il PD – la realizzazione del piano sulla banda ultralarga è una necessità per il sistema Paese. Il PD farà di tutto perché il piano sia realizzato nei tempi previsti- spiega Ernesto Carbone.

SHARE