SHARE

Sono sei gli avvisi di garanzia per concorso in ricettazione, trasporto illegale di materiale ferroso ed illecita gestione dei rifiuti, disposti dal Gip del tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, su richiesta del sostituto procuratore Santo Fornasier.

Avvisi di garanzia che si aggiungono all’arresto, per furto aggravato e concorso in ricettazione, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, – eseguita all’alba di ieri dai carabinieri – a carico di Salvatore Siracusa, 49 anni, di Porto Empedocle.
Sottoposto a sequestro preventivo, sempre ad opera dei carabinieri che si sono occupati dell’inchiesta, anche il centro di raccolta e smaltimento di materiale ferroso di contrada Chiappazzo ad Agrigento. L’operazione è stata denominata “Braccio di ferro”.

SHARE