SHARE

“Talenti d’Europa è un progetto rivolto a tutti gli studenti delle scuole siciliane, un progetto che porterà a fine giugno a Bruxelles cinquanta ragazzi che mostreranno all’Europa i loro talenti. Un modo per offrire all’Europa una Sicilia diversa”. Lo ha spiegato l’assessore regionale all’Istruzione e Formazione, Mariella Lo Bello, oggi a Lampedusa per presentare ai il progetto Talenti d’Europa, in occasione della Festa dell’Europa, che la Regione siciliana ha deciso di festeggiare, provocatoriamente, sulla maggiore delle Pelagie ormai da tempo punto di approdo di migliaia di migranti. “Insieme ai ragazzi siciliani – ha aggiunto il vice presidente della Regione – abbiamo voluto presentare il progetto qui a Lampedusa in una giornata molto particolare: la giornata della Festa d’Europa. Noi – ha proseguito – non siamo qui a festeggiare l’Europa, siamo qui per richiamare l’Europa a prendersi cura di un’isola che ha visto negata la sua vocazione, quella turistica e quella legata alla pesca. Quest’isola – ha sottolineato Mariella Lo Bello – rappresenta la porta d’Europa e noi vogliamo che i ragazzi di Lampedusa si sentano europei e non isolati in un lembo di roccia in mezzo al Mediterraneo”. (Nella foto un momento dell’iniziativa con Lello Analfino dei Tinturia sul palco).