SHARE

Si e’ conclusa la quarta notte passata al Comune per i 69 lavoratori precari sospesi al Municipio di Favara. Venerdì, i lavoratori hanno listato a lutto, con due teli di stoffa nera, la facciata frontale della sede istituzionale che ospita la Giunta in piazza Cavour. Hanno montato anche una tenda nella stessa piazza dove passano le giornate.

“Siamo preoccupati per il ritardo con cui si stanno muovendo a Roma, sembra, che non si possa arrivare ad avere una risposta positiva nell’arco di qualche giorno – ha detto Alfonso Buscemi della Fp Cgil – . I lavoratori sono stanchi, delusi, amareggiati e incominciano a perdere la fiducia nei confronti delle istituzioni che a vario titolo non riescono a dare una risposta positiva. Bisogna chiudere definitivamente con il precariato siciliano nella pubblica amministrazione, la Regione crei gli strumenti per la stabilizzazione definitiva oppure si assisterà giorno dopo giorno a quella macelleria sociale che il presidente Crocetta ha sempre smentito di voler fare. Per questa ragione – ha concluso Buscemi – giorno 12 ci sara’ uno sciopero generale in tutta la Sicilia dei precari con una manifestazione ad Agrigento”.

 

 

SHARE