SHARE

Arresti, sequestri di beni e perquisizioni sono stati eseguiti oggi in diverse città italiane, in Germania e in Olanda, in una vasta operazione contro un’organizzazione criminale accusata di aver evaso il fisco tedesco, per circa sedici milioni di euro, tramite un presunto giro di false fatturazioni a favore di imprese operanti nel settore edile. Ad eseguire l’operazione la polizia tedesca in collaborazione con i carabinieri di Gela, che l’hanno denominata operazione “Ferro”. L’organizzazione, sarebbe stata composta da italiani residenti in Germania e in Sicilia, e avrebbe fatto capo a due uomini di Niscemi, che sono stati raggiunti da un mandato d’arresto europeo. Effettuate numerose perquisizioni e sequestri di beni e conti correnti bancari.

SHARE