SHARE

La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un’inchiesta sull’attribuzione delle posizioni organizzative all’azienda sanitaria provinciale di Agrigento. Conferiti i 70 nuovi incarichi dirigenziali, le proteste si sono “trasformati” in esposti. Lunedì, la sezione di Pg ha sequestrato gli incartamenti.

L’indagine sembrerebbe che sia indirizzata a verificare i metodi dell’attribuzione delle funzioni, cercando d’appurare se vi siano stato o meno presunti favoritismi. Ad ottenere, qualche mese fa, le posizioni organizzative, anche una dozzina circa di sindacalisti tutti dipendenti dell’Asp1. Attribuzioni ritenute “indigeste” da molti lavoratori, tant’è che, lo scorso 29 gennaio, il segretario dell’Ugl Sanità Stefano Soldano ha scritto al general manager dell’Asp Salvatore Lucio Ficarra e all’assessore regionale Lucia Borsellino per chiedere “che l’atto di nomina venisse ritirato in modo cautelare”.

SHARE