SHARE

“Il governo sta vagliando soluzioni diverse per risolvere il problema creato dalla sentenza della Corte Costituzionale sulle pensioni”. Lo ha dichiarato oggi intervenendo sulla riforma pensioni il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi a margine della Race for the Cure a Roma. “Sapete già che sono allo studio delle soluzioni diverse alla luce della sentenza della Corte Costituzionale – ha affermato Boschi – che rimette adesso al governo e al Parlamento l’individuazione delle modalità di restituzione sulla base di una sentenza che riguarda una legge non del nostro Governo. Oggi, nei limiti ovviamente dei parametri e del bilancio, cercheremo di individuare una soluzione”.

“Sulla vicenda pensioni Renzi sembra intenzionato ad andare avanti per la sua strada, prevedendo un rimborso parziale e non esteso a tutti gli aventi diritto. E’ stupefacente come il premier si riveli premuroso quando c’è da risarcire i cittadini di un torto assurdo mentre sugli altri provvedimenti si trasforma in un centometrista”, ha detto Daniela Santanchè, di Forza Italia, parlando delle proposte per la riforma pensioni. “Se il governo non troverà da subito una soluzione per rimborsare tutti i pensionati rivelerà, ancora una volta, la sua incapacità a risolvere i problemi e allo stesso tempo si renderà complice di quello sciagurato disegno partorito dai tecnici super intelligenti”. Sull’affaire della riforma pensioni “bisogna applicare la sentenza della Corte Costituzionale o rischiamo l’ennesimo buco. Se noi non applichiamo il dettato della Consulta o lo applichiamo solo in parte, ci saranno migliaia di ricorsi e si rischia di produrre ancora una voragine”. Così il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, membro del direttorio M5S, in un’intervista a Skytg24.