SHARE

Il marocchino sospettato di essere coinvolto nella strage al museo del Bardo di Tunisi, Abdel Majid Touil, arrestato ieri, è giunto a Porto Empedocle dopo essere stato soccorso su un barcone lo scorso 17 febbraio. Dopo fotosegnalamento e impronte, il questore di Agrigento ne ha disposto subito l’espulsione, ma “in quel momento nulla a suo carico era stato segnalato dalle autorità tunisine”, ha detto oggi il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, riferendo sulla questione in aula alla Camera dei Deputati. “Ne consegue che – ha sottolineato il ministro – non era considerato un soggetto pericoloso per la sicurezza nazionale”.

“Dopo l’arresto a Milano del marocchino accusato di essere uno dei terroristi della strage al museo del Bardo di Tunisi, che sarebbe sbarcato ad Agrigento a febbraio, il governo – ha detto il leader della Lega Nord Matteo Salvini intervenendo a Radio Padania – dovrebbe sospendere gli sbarchi di migranti”.

SHARE