SHARE

Palermo chiama e oggi oltre 40.000 studenti di tutto il Paese, e un centinaio di ragazzi provenienti da Europa e Stati Uniti, risponderanno unendosi in un unico coro nel ricordo delle stragi di Capaci e Via D’Amelio. “Palermo chiama Italia” è il titolo della manifestazione organizzata dalla Fondazione Giovanni e Francesca Falcone, in collaborazione con la Direzione Generale per lo Studente del ministero dell’Istruzione, in occasione del 23mo anniversario della morte dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

L’iniziativa quest’anno si estende a tutto il Paese. Non si svolgerà solo a Palermo, ma anche in diverse piazze italiane in cui cittadini e studenti saranno presenti per dare testimonianza del loro impegno per la legalità. Per poter soddisfare la richiesta di partecipazione che ogni anno arriva da centinaia di scuole, il Miur e la Fondazione Falcone, grazie alla collaborazione con la Rai, hanno infatti deciso di collegare il capoluogo siciliano con sei piazze di altrettante città (Milano, Gattatico, Firenze, Napoli, Rosarno, Corleone), unendo tutto il Paese nel ricordo di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, del giudice Francesca Morvillo, moglie di Falcone, e degli uomini delle loro scorte Rocco Dicillo, Vito Schifani, Antonio Montinaro, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Agostino Catalano. Alle piazze reali si uniranno quelle virtuali, attraverso i profili @MiurSocial e @23maggioitalia. Su Twitter è già partita una ‘gara’ di selfie di chi vuole dire no alla mafia aderendo alla manifestazione di domani attraverso l’hashtag #PalermoChiamaItalia.

“Oggi è una giornata particolare perche’ ricordo Giovanni Falcone insieme a tanti giovani, ma io ce l’ho sempre nel cuore e il suo ricordo mi aiuta nei momenti difficili”, ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso a Palermo a margine delle commemorazioni per il 23esimo anniversario della strage di Capaci.  Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, è arrivato nell’aula Bunker dell’Ucciardone a Palermo, per la cerimonia dell’anniversario della Strage di Capaci. “Presidente… Presidente”. Mattarella si è fermato per fare delle foto con dei bambini che gli hanno consegnato dei disegni. “Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro #ionondimentico”, scrive su twitter il premier Matteo Renzi nell’anniversario della strage di Capaci. “E’ bellissimo stare in mezzo a tanti ragazzi, che ringrazio. E ringrazio anche il presidente Mattarella, presente come palermitano in mezzo ai palermitani”. Lo ha detto Maria Falcone nel corso della cerimonia all’aula bunker del carcere dell’Ucciardone. “Giovanni sarebbe contento – ha continuato – vedendo che la memoria continua, che il suo testamento morale e’ presente. Una volta il pentito Buscetta chiese a Giovanni se se la sentisse di andare avanti e lui gli rispose di non preoccuparsi perche’ dopo di lui ci sarebbero stati altri magistrati. Mi conforta aver trovato in questi anni classi sempre piu’ mature e attente. La legge approvata l’altro ieri e’ un grande segno, un grande passo in avanti”.