SHARE
Siculiana Marina

Il Libero Consorzio si impegna al risanamento ambientale per la pulizia delle spiagge della provincia di Agrigento. Trentatremila euro – secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa dell’ex Provincia – saranno adoperati per il risanamento ambientale e la pulizia delle spiagge del litorale della provincia. Nonostante le enormi difficoltà economiche dovute al taglio dei trasferimenti il Libero Consorzio di Agrigento intende, comunque, garantire il servizio di pulizia per la prossima stagione balneare affidando il servizio attraverso un apposito bando di gara pubblicato nel sito dell’Ente www.provincia.agrigento.it.
Le imprese interessate troveranno disponibile la documentazione per partecipare alla gara. La documentazione contenente l’offerta economica e la documentazione, pena l’esclusione dalla gara, dovrà pervenire entro il termine perentorio delle ore 12:00 dell’otto giugno 2015, a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata. I concorrenti potranno consegnare a mano i plichi direttamente al Gruppo Gare di Via Acrone n.27 ad Agrigento.
L’importo previsto comprende gli oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso per millequattrocentottantacinque euro, il costo della manodopera non soggetta a ribasso per duemilacinquecento euro. L’importo a base d’asta, al netto del costo per l’attuazione dei piani di sicurezza e del costo della manodopera, è di 29.015,00 euro. Il servizio di pulizia durerà due mesi.
L’aggiudicazione avverrà al prezzo più basso. Prevista l’esclusione automatica dalla gara delle offerte che presentano una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia. L’esclusione automatica non si applica quando il numero delle offerte ammesse sia inferiore a dieci. Il servizio è finanziato con fondi del bilancio del Libero Consorzio.

SHARE