SHARE

Resta in carcere ad Agrigento Veronica Panarello, 26 anni, accusata dell’omicidio del figlio di 8 anni Loris Stival, trovato morto il 29 novembre 2014 a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa. Lo ha stabilito la prima sezione penale della Cassazione che ha rigettato il ricorso della difesa della donna contro l’ordinanza del riesame del 3 gennaio scorso che confermava la misura cautelare in carcere.

No comment. “Non intendo commentare”, ha detto all’Agi l’avvocato di Davide Stival, Daniele Scrofani, padre di Loris che continua a mantenere ‘mediaticamente” un profilo basso. “Ci sara’ modo ovviamente di intervenire nelle fasi processuali che prevedono anche la nostra partecipazione. Appartengo a quella corrente di pensiero secondo la quale le sentenze, appunto non si commentano”.

Battaglia al processo. “Prendiamo atto della decisione della Cassazione e aspettiamo le motivazioni. Battaglieremo al processo che è la fase in cui si restituiscono gli equilibri tra accusa e difesa”. Lo ha dichiarato l’ avvocato Francesco Villardita, legale di Veronica Panarello, nel commentare la decisione della Corte di Cassazione che ha rigettato il ricorso della difesa.