SHARE

Furti e ricettazione di rame. Scatta l’operazione “Action day” con sequestri, denunce e sanzioni amministrative. Ad entrare in azione, durante tutta la giornata di mercoledì, ed è stata l’operazione “Action day”, è stata la divisione Anticrimine della Questura di Agrigento assieme ai carabinieri, alla Guardia di finanza, alla polizia provinciale. Uno dei primi controlli che è scattato è stato quello ad un deposito di autodemolizione del capoluogo i. E’ stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura, S. G., 56 anni, titolare dell’autodemolizione. L’uomo è accusato di aver creato, all’interno della propria attività, un deposito abusivo di rifiuti metallici. Rifiuti, provenienti da demolizione di veicoli, che non erano contemplati nell’autorizzazione posseduta. Sequestrata l’intera area, estesa per circa 100 metri quadrati, dove risultava presente un cumulo di materiale non riconducibile all’attività di autodemolizione. Da Agrigento, controlli ed accertamenti si sono poi spostati nell’hinterland.

SHARE