SHARE

“Da domani tutte le pensioni pagate il primo del mese. Bene che lo sappiano i pensionati che le ritirano in contanti. Aiutateci ad avvisarli”. E’ arrivato via Twitter l’appello del presidente dell’Inps Tito Boeri a diffondere la novità contenuta nel decreto pensioni, varato dal governo per risolvere il nodo della mancata indicizzazione degli assegni nel 2012-2013 bocciata dalla Corte Costituzionale.

Novità in arrivo a breve anche sulla riforma pensioni del Governo Renzi. “Il governo sta valutando se una flessibilità in uscita dal lavoro verso la pensione sia sostenibile per le finanze nel lungo termine. Se troviamo una soluzione, potrebbe essere uno strumento per favorire ulteriormente l’occupazione giovanile”. E’ quanto ha affermato oggi nel giorno delle elezioni amministrative il ministro dell’economia, Pier Carlo Padoan, in un’intervista al quotidiano locale Corriere del Trentino, mentre domani e’ atteso al Festival dell’economia a Trento. “Abbiamo già fatto qualcosa in questo senso – ha aggiunto il ministro Padoan – combinando la riforma del mercato del lavoro con la decontribuzione per i nuovi assunti. E’ un esempio di come la politica di riforma e la politica di bilancio possano essere utilizzati in sinergia per produrre effetti sia nel breve sia nel lungo termine”. Parlando poi di prospettive di sviluppo in Italia e dei vincoli europei, ha proseguito: “La disponibilità di risorse per la crescita non dipende dall’Europa, ma dai nostri comportamenti passati. Il nostro impegno per le riforme strutturali rimuove ostacoli accumulati nel tempo e al tempo stesso aumenta la fiducia dei nostri partner”.

SHARE