SHARE

I carabinieri di Sciacca hanno sequestrato oggi pomeriggio dodici quintali di tonno rosso, della prestigiosa qualità pinna gialla, al porto saccense. Alcune persone sono state bloccate dai carabinieri mentre scaricavano trenta esemplari, dal valore di 40mila euro circa, da un perchereccio di Sciacca. In questo periodo dell’anno, la pesca del tonno rosso è vietata. All’armatore del motopesca è stata elevata una sanzione che può variare da 2 a 12 mila euro, a seconda della tempestività con cui verrà pagata.

SHARE