SHARE

Uno è stato bloccato ad Agrigento e due sono stati bloccati a Realmonte. Poco prima della chiusura delle urne per le elezioni amministrative, ieri, i carabinieri, a Realmonte, hanno sorpreso, alla scuola “Garibaldi”, un uomo di 30 anni e un altro di 56 anni, che fotografavano con il telefono cellulare la loro scheda elettorale appena votata. La Digos della Questura di Agrigento ha, invece, bloccato un quarantunenne che aveva fatto lo stesso alla scuola “Verga” nel rione di Fontanelle. Neanche 24 ore prima, sempre la polizia, aveva scoperto un cinquantenne alla scuola “Anna Frank” di via Matteo Cimarra. Anche i tre uomini di ieri, cosi’ come il quarantenne bloccato domenica, sono stati denunciati alla Procura. In tutti i casi ad insospettirsi, dopo aver sentito uno strano clic, il rumore che fanno gli smartphone quando scattano una fotografia, sono stati i presidenti di seggio che hanno chiamato le forze dell’ordine.

SHARE