SHARE

I lavori di completamento del parcheggio pluripiano vennero interrotti a seguito di certificazioni antimafia atipiche emesse dalla Prefettura. Il Comune di Agrigento, allora, non ebbe altra via d’uscita che rescindere il contratto di project financing. Dal giugno del 2012, tutto è, nuovamente, rimasto fermo. Sulle spalle del Municipio è, però, rimasto il debito. E l’Akrapark, una delle società che si stava occupando degli interventi, ha, di recente, chiesto al Tar di Palermo di ingiungere al Comune di pagare la somma di 138.846,93 euro. Somme dovute per le opere realizzate a seguito di convenzione stipulata con l’ente “per l’affidamento e la concessione dei lavori di completamento e gestione del parcheggio pluripiano di piazzale Rosselli”. Il Comune, però, non ci sta a pagare. Ed ha deciso di opporsi al decreto ingiuntivo, conferendo l’incarico di difesa e rappresentanza dell’ente all’avvocato Rita Salvago.

SHARE