SHARE

Il movimento dei poliziotti democratici e riformisti, per l’Agrigentino, denuncia “una carenza organica oramai non più sostenibile” e chiede che “venga assegnato un numero congruo di operatori alla Questura di Agrigento e agli uffici connessi come le specialità della Stradale, della Polfer, della Postale, nonché agli indispensabili presidi di Palma di Montechiaro, Licata, Porto Empedocle, Sciacca e Canicattì”.

Il sindacato ha inoltre chiesto, scrivendo al ministro dell’Interno Angelino Alfano e al capo della polizia di Stato Alessandro Pansa di valutare l’opportunità “di un incremento del monte ore complessivo dell’istituto dello straordinario che consenta così l’immediata e corretta retribuzione al personale”.

SHARE