SHARE

Un successo oltre ogni aspettativa, con una grande risposta di operatori e di pubblico per la “prima” siciliana di Enovitis in Campo, l’esposizione specializzata in prove di macchine e attrezzature per il vigneto e l’oliveto, che si è chiusa sabato scorso a Marsala, in provincia di Trapani nella suggestiva cornice di Baglio Biesina.

“Un’occasione di aggiornamento preziosa per i nostri viticoltori – ha detto l’assessore all’Agricoltura della Regione Sicilia, Nino Caleca, intervenuto alla manifestazione – ma soprattutto un’occasione per tutta la Sicilia per tornare a essere uno dei punti nodali della viticoltura italiana. In questo senso Enovitis in Campo ha creato un ponte tra Nord e Sud del Mediterraneo”.

Oltre 6.000 operatori professionali (1.500 in più rispetto all’edizione 2014 tenutasi in Veneto) hanno attraversato il chilometro di percorso tra i filari dei vigneti del Baglio Biesina per vedere all’opera le macchine e le attrezzature di ottanta aziende provenienti da ogni parte d’Italia: vendemmiatrici, trattori specializzati, atomizzatori, spollonatrici, defogliatrici.

“Il successo della edizione siciliana di Enovitis in campo testimonia due fatti di grande valore” – ha dichiarato Domenico Zonin presidente di U.I.V. – “il primo è la forte sensibilità dei produttori vitivinicoli italiani verso i temi dell’innovazioni e della sostenibilità come motori di competitività, connessa alla ormai consolidata capacità di Enovitis di rispondere adeguatamente a questa richiesta di aggiornamento; la seconda, è la evidente dimensione nazionale dell’identità del nostro comparto che il successo della formula itinerante di Enovitis ha ulteriormente confermato”.

Oltre alla natura espositiva, Enovitis in Campo – viene sottolineato in una nota stampa – ha confermato anche il suo importante ruolo di momento di riflessione su tematiche di stretta attualità dei comparti vino e olio. Il congresso dedicato al vino biologico in Italia ed Europa, organizzato dal Corriere Vinicolo in partnership con gli omologhi Semana Vitivinicola (Spagna) e Weinwirtschaft (Germania), e quello sull’olio e il suo rilancio dopo un anno durissimo come il 2014, a cura di OlioOfficina, hanno catalizzato l’attenzione di oltre 400 persone.

La decima edizione di Enovitis in Campo, la seconda frutto della collaborazione tra Uiv e Veronafiere – ha detto Damiano Berzacola, vicepresidente vicario di VeronaFiere, conferma il successo del format e le ottime potenzialità di crescita per un comparto che troverà poi la sua massima rappresentazione nel corso di Fieragricola 2016”.

SHARE