SHARE

Tutto l’impegno, i sacrifici, lo studio, il lavoro. Tutto sparisce quando, alzato il sipario, le modelle iniziano a sfilare sotto gli occhi affascinati del pubblico. Indossano i modelli su cui hai lavorato giorno e notte, che hai disegnato, imbastito, cucito e rifinito. Deve essere questa la sensazione di uno stilista al suo debutto. E forse anche ad ogni altra sfilata della propria vita.

Francesca Abate, giovane e raffinata designer catanese, ha presentato la sua collezione Vita il 9 giugno a Palazzo Biscari, circondata dall’affetto delle persone che ama e stima e da fotografi, giornalisti, blogger, accorsi ad assistere alla sua prima sfilata. “Per il mio debutto – afferma la stilista – ho voluto al mio fianco le persone che stimo e ammiro di più. Ringrazio tutti i professionisti che mi hanno aiutato a realizzare l’evento.”

Una serata memorabile, i cui protagonisti sono stati i 10 abiti haute couture realizzati dalla 27enne. Ad aprire la sfilata, un abito da sposa fuori collezione realizzato qualche anno fa, per creare un ponte fra il passato ed il presente stilistico della Abate. Vita è infatti un percorso immaginario ed estetico dalla fanciullezza all’età adulta, che testimonia la maturità del suo gusto e del suo talento ormai esploso. Tra corpetti rifiniti, veli e trasparenze, applicazioni di cristalli, tessuti pregiati, la collezione ha sfilato in un’atmosfera sognante e fiabesca. Per culminare poi con un altro abito da sposa, in organza di seta e tulle intagliato e ricamato. Una leggerezza e una maestria capaci di incantare gli spettatori.

Al termine della sfilata, un ampio spazio è stato dedicato al sociale. Francesca Abate ha deciso di invitare Luciano Nigro, presidente della LILA (Lega Italiana per la Lotta all’AIDS), che ha sensibilizzato i presenti sulla prevenzione dalle malattie a trasmissione sessuale e la protezione del proprio corpo. “Nel nostro lavoro – ha detto Nigro – parliamo a tante persone, ma vogliamo rivolgerci soprattutto ai giovani, perché sono ancora in tempo per vivere in modo consapevole”.

Insomma un grande successo per la giovane, ancora incredula per l’affetto ricevuto dal pubblico e dalla sua città. “Non mi aspettavo di vedere la sala così gremita – ha commentato a fine serata – e già questo per me rappresenta una soddisfazione difficile da descrivere. Vita è un sogno che coltivo sin da quando ero bambina. Ora il mio desiderio è proseguire su questa strada”.

VITA – The Summary from Francesca Abate Haute Couture on Vimeo.

SHARE