SHARE

Resta in alto mare la situazione dei collegamenti marittimi  con le isole di Lampedusa e Linosa, di Ustica e Pantelleria. In commissione Trasporti all’Assemblea regionale siciliana, si è svolta oggi l’audizione dell’assessore regionale alle Infrastrtture Giovanni Pizzo il quale ha spiegato le procedure attivate sulle precedenti gare e comunicato che venerdì sarà espletata l’ennesima gara, la quarta. Una procedura negoziata alla quale sono state invitate quindici compagnie di navigazione da tutta Europa e che vedrà i singoli collegamenti spacchettati rispetto al primo bando complessivo. L’assessore Pizzo ha inoltre fatto presente come, indipendentemente dall’esito della gara, sempre venerdì si terrà sulla questione una riunione istituzionale alla quale parteciperanno anche i prefetti di Agrigento, Palermo e Trapani, oltre che i sindaci dei comuni isolani. “L’unico dato certo – ha detto all’Adnkronos il deputato regionale Girolamo Fazio, componente la commissione – è che gli abitanti delle isole minori sono privati dei collegamenti integrativi e le conseguenze per il turismo e la mobilità saranno gravissime”. “Normalmente una gara si bandisce con ampio anticipo rispetto alla prevista data della fine del servizio proprio per consentire che questo prosegua senza soluzione di continuità anche con altro operatore – ha concluso – Questa vicenda è il riflesso della approssimazione con la quale si muove il governo Crocetta”.