SHARE

Quattro anni di sorveglianza speciale e 5mila euro di cauzione: per i giudici del tribunale di Agrigento il palmese Nicola Ribisi, 34 anni, tornato libero da poco più di un anno dopo avere scontato la condanna a 5 anni e 4 mesi di carcere per associazione mafiosa, è socialmente pericoloso. La decisione di applicargli il provvedimento restrittivo della libertà personale, che prevede vari obblighi (fra cui il divieto di uscire da casa negli orari serali e abbandonare il proprio comune di residenza), è stata presa al termine di un procedimento in contraddittorio.

SHARE