SHARE

La tintarella aiuta le donne a rimanere incinte. Secondo una ricerca dell’University Hospital Ghent (Belgio) una maggiore esposizione al sole aumenterebbe di più di un terzo le possibilità di una donna di diventare mamma. Lo studio, presentato in occasione della conferenza annuale dell’European Society of Human Reproduction and Embryology a Lisbona, suggeriscono che il sole può essere un ottimo “alleato” se ci si espone un mese prima del concepimento.

Gli studiosi hanno esaminato i casi di 6.000 donne sottoposte a fecondazione in vitro e si sono concentrati sulle date del trattamento e le condizioni atmosferiche. Le temperature più alte, l’assenza di pioggia e il sole sembrano aver migliorato i risultati del trattamento. Il legame con il sole, secondo i ricercatori, è risultato più “eclatante”: con un tempo soleggiato aumentano del 35 per cento le probabilità di successo di una  fecondazione in vitro. Una maggiore esposizione solare un mese prima del concepimento, non solo aumenterebbe i livelli di vitamina D e quindi i livelli di melatonina che favoriscono il sonno, ma agirebbe anche sulla regolazione del ciclo riproduttivo di una donna.
Anche se la ricerca ha riguardato le donne sottoposte a fecondazione in vitro, i ricercatori sono convinti che i risultati possano valere anche per le donne che cercano di rimanere incinte naturalmente. Anzi, secondo gli studiosi, in un mondo in cui la riproduzione è sempre più medicalizzata, il sole potrebbe essere un modo semplice per aumentare la
fertilità.

SHARE