SHARE

Sono in aumento le frodi creditizie in Sicilia tramite il furto d’identità. L’anno scorso sono state 3.343 su poco più di 25.500 casi registrati in tutta Italia. L’Osservatorio Crif sui furti di identità e le frodi creditizie pone la Sicilia al secondo posto nazionale subito dopo la Campania.

Il maggior numero di casi è stato registrato nella provincia di Palermo, che con 1.109 frodi compiute nel corso del 2014 si posiziona al 3 posto del ranking nazionale, seguita a distanza da Catania quinta con 838 casi. Più distanziata Messina, dove sono stati rilevati 324 casi. La provincia di Siracusa è invece stata quella che ha fatto segnare la crescita piu’ consistente rispetto all’anno precedente, con un eloquente +22,5%. Significativo anche l’aumento del numero di casi nella provincia di Agrigento, con +15,0%. Ecco i dettagli: Agrigento 227 casi, Caltanissetta 136, Ragusa 132, Siracusa 289, Trapani 227, Catania 838, Enna 61, Messina 324, Palermo 1.109,

SHARE