SHARE
Racalmare 2014, foto da Malgratutto.

Il premio “Racalmare” è a rischio. Quasi certamente non si farà. Il Comune di Grotte non ha i soldi a sufficienza e la scure si abbatte inevitabilmente sugli eventi culturali.

“Abbiamo strette necessità di cassa. Lo Stato, solo di recente, dopo l’Imu agricola, ha trattenuto ben 180 mila euro. Al momento il premio Racalmare è in stand by. E’ certo però – ha spiegato il sindaco di Grotte, Paolino Fantauzzo – che se dovrò scegliere fra il garantire i servizi ai miei concittadini, come mensa scolastica o trasporti, o addirittura la proroga del lavoro dei 28 precari in forza al Comune, non potrò che scegliere il bene della comunità. I precari sono padri di famiglia”.

Il premio Racalmare – presieduto dallo scrittore Leonardo Sciascia ed oggi da Gaetano Savatteri – è giunto nel 2014 alla XXVI edizione. Lo scorso anno vinse “Malerba” scritto da Carmelo Sardo e Giuseppe Grassonelli.

A rischio anche il premio di poesia dialettale “Nino Martoglio”.

SHARE