SHARE

L’avvocato Nino Caleca, si è dimesso daassessore alle Politiche agricole della Giunta Cocetta, poco dopo l’ingresso nella squadra di governo del segretario regionale dell’Udc, Giovanni Pistorio, già ex assessore del governatore Totò Cuffaro, con delega alla Funzione pubblica e alle Autonomie locali.

Caleca ha annunciato le dimissioni con un messaggio scritto a mano mandato al governatore Crocetta. “Continuo a sognare una politica nuova, pulita e trasparente. Per la Sicilia non ci rinuncio. Avverto – ha scritto Caleca – un totale senso di estraneità di fronte a incomprensibili ritorni al passato. Le mie dimissioni sono irrevocabili e con effetto immediato. Presidente, ti voglio bene”.

“Sinceramente non capisco le dimissioni dell’assessore Caleca”, ha commentato a caldo all’Adnkronos il Presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta.”Francamente non comprendo la decisiome di Caleca di dimettersi visto che Sicilia democratica, partito si cui e’ espressione, aveva dato il suo consenso all’ingresso in giunta di Pistorio”. Lo afferma il segretario regionale del Pd, Fausto Raciti, laconico nel commentare le dimissioni rassegnate oggi dell’assessore all’Agricoltura, Nino Caleca, subito il vertice di maggioranza a cui non aveva preso parte. “Non ci sono temi politici alla base, ma preferisco non fare commenti, non aggiungere altro”, ha aggiunto Raciti.

“Le annunciate dimissioni dell’assessore Caleca sono l’ennesimo segnale di disgregazione di una maggioranza che non c’e’ mai stata nel voto dei siciliani. Il Pd e l’Udc, padrini tre anni fa dell’operazione Crocetta e da almeno sei anni alleati di governo nell’Isola, abbiano almeno il coraggio di cambiare subito la legge elettorale regionale e andare tutti a casa per restituire la parola al popolo”, ha dichiarato il deputato regionale dell’opposizione Nello Musumeci.

“Siamo ai titoli di coda. Crocetta è arrivato alla frutta e l’unico a non essersene accorto e’ lui. Il suo governo, o meglio quello che ne resta, perde un assessore al giorno, giovedi’ le dimissioni di Leotta ed oggi quelle di Caleca, e se il trend continuera’ su questi livelli entro la prossima settimana Crocetta restera’ piu’ solo dell’ultimo dei mohicani. E tutto questo mentre la Sicilia affonda ogni giorno di piu’, l’economia isolana al lumicino, e i siciliani disperati. E’ ora di dire basta a questa tragicomica esperienza ‘rivoluzionaria’ di Crocetta e dei suoi alleati, Pd in testa, e’ arrivato il momento di voltare pagina, si restituisca la parola ai cittadini siciliani e si vada ad elezioni anticipate”. Lo afferma l’eurodeputato di Forza Italia, Salvo Pogliese.

SHARE