SHARE

La Guardia di Finanza ha eseguito un provvedimento di fermo, firmato dal procuratore di Agrigento Renato Di Natale e dal pm Andrea Maggioni, nei confronti dell’ingegnere Giuseppe Gabriele, 54 anni, di Licata.

Il professionista, impiegato dell’Ufficio tecnico comunale di Ravanusa, è accusato di avere prodotto diciotto certificati medici falsi che gli avrebbero consentito di assentarsi dal lavoro per 256 giorni in quindici mesi. L’indagine, nella quale è coinvolto pure un medico, è stata chiamata “Romanian dental tour” perché Gabriele (imputato pure nel processo alla cosiddetta “cricca di Lampedusa”) avrebbe attestato falsamente di andare in Romania a curarsi i denti. Secondo gli inquirenti, invece, sarebbe andato a gestire i suoi affari.

SHARE