SHARE
Racalmare 2014, foto da Malgratutto.

Il presidente del “Pirandello stable festival”, Mario Gaziano, ideatore e fondatore unico del premio “Racalmare”, si è offerto di assumere la gestione dell’organizzazione e realizzazione del premio di cui il primo presidente fu Leonardo Sciascia.

Ma Gaziano ha fatto di più. Non soltanto ha dichiarato la propria disponibilità, ma ha anche già steso il programma dell’edizione 2015.  “L’idea del premio Racalmare – spiega – l’ho proposta io e quando incontrammo Sciascia che accettò subito la presidenza, ricordo ancora perfettamente che disse: non mettete accademici. Il primo premio lo consegnammo a Matteo Collura”.

“Il patrocinio – chiarisce Gaziano – resta al Comune di Grotte, ma non sarà oneroso”. A dover dire “sì” oppure “no” dovrà, naturalmente, essere il Comune di Grotte ed il suo sindaco Paolino Fantauzzo che, nei giorni scorsi, aveva ufficialmente dichiarato che “il premio era in stand by” a causa delle difficoltà del Municipio di chiudere il bilancio. Motivo per il quale è scoppiato il “caso” e il presidente del premio Racalmare, il giornalista e scrittore Gaetano Savatteri, si è dimesso.

SHARE