SHARE

La meravigliosa atmosfera di Taormina ha accolto ieri, come ogni anno, le star del cinema italiano. La premiazione dei Nastri d’Argento 2015 si è svolta al Teatro Greco, in una bella notte stellata che ha fatto da scenografia all’evento.

A brillare su tutto però, sono stati gli attori premiati. Il miglior attore protagonista è stato Alessandro Gassman per Il nome del figlio. Dallo stesso film premio come migliore attrice a Micaela Ramazzotti, insieme a Margherita Buy per Mia Madre. Miglior attore non protagonista Claudio Amendola, nella commedia Noi e la Giulia. Per la prima volta il premio Nino Manfredi è andato a una donna, Paola Cortellesi, premiata insieme al duo comico Lillo e Greg. Poca fantasia per i look delle star: tutti in nero, le signore in eleganti abiti da sera e gli uomini in completi più o meno formali.

A conquistare il maggior numero di premi sono stati Youth – La Giovinezza, Anime nere e Il racconto dei racconti. Al delicato ed introspettivo film di Paolo Sorrentino, forse ingiustamente snobbato a Cannes, sono andati riconoscimenti al regista, alla fotografia e al montaggio. Anime Nere (di Fracesco Muzi) ha ricevuto i nastri per la miglior produzione e la migliore sceneggiatura. Infine l’opera di Matteo Garrone Il racconto dei racconti ha ottenuto i premi per i costumi, il sonoro e la scenografia. I premi musicali sono andati a Nicola Piovani per Hungry Hearts e a Francesco De Gregori per la sua canzone nel film Sei mai stata sulla luna?.

Il miglior esordio è stato giudicato quello di Edoardo Falcone con Se Dio vuole. Noi e la Giulia di Edoardo Leo è stata la grande sorpresa della serata: premiato come miglior commedia, oltre al riconoscimento per Claudio Amendola. Il premio come film dell’anno, infine, è andato a Il giovane favoloso di Mario Martone. Il film su Giacomo Leopardi, già acclamato ai David di Donatello, ha riscosso molto successo anche grazie alla magistrale interpretazione di Elio Germano.

SHARE