SHARE

Un’app potenzialmente “salvavita”, in grado di individuare in tempo reale il defibrillatore più vicino, visualizzare il percorso piu’ breve per raggiungerlo e contemporaneamente contattare il 118. E’ questa una delle iniziative del progetto “Ti Abbiamo a cuore”, coordinato dall’assessorato regionale alla Salute, gestito e attuato dalla Seus (società cogestore del 118) e partito alcuni mesi fa con la graduale collocazione in comodato d’uso di 310 defibrillatori in luoghi pubblici della Sicilia strategici per tipologia e presenze. Realizzata da Strategica Comunicazione l’app “Dae Sicilia” sara’ scaricabile gratuitamente dai primi di luglio su Ipad e Iphone. L’iniziativa è stata presentata  a Palermo nella sede di Confindustria durante un convegno. Nel frattempo prosegue la collocazione dei defibrillatori semiautomatici, 160 in borse da trasporto e 150 in apposite teche, forniti dalla Iredeem, tramite appalto con fondi ministeriali. Tra le ubicazioni previste, 31 scuole, gli atenei di  Agrigento, Palermo, Catania, Enna e Messina, 17 teatri, 8 parchi archeologici, 19 tra carceri e istituti penali minorili, un centinaio di Comuni, le isole minori, 33 farmacie, i dipartimenti della Regione, la Protezione civile e le funivie di Erice e Taormina. In questi mesi oltre 1.500 persone sono state addestrate alle tecniche di defibrillazione, 5 per ogni apparecchio, con corsi gratuiti a cura delle centrali operative del 118 e dell’assessorato della Salute diretto da Lucia Borsellino.

SHARE