SHARE
orange tarot

La Sicilia, con i suoi campi di grano dorato, le arance succose, il profumo dell’olio, è in queste settimane la vera protagonista di Expo 2015. Varie iniziative puntano infatti i riflettori sulla dieta mediterranea e sui prodotti agroalimentari di punta della nostra isola.

La Sicilia gestirà il Padiglione Italia in questa prima settimana di luglio. Per inaugurare questo periodo, ieri si è svolto il convegno Sicilian agro-food products and mediterranean diet: attaining health by creating development. A porre l’accento sulle virtù della salutare e variegata dieta mediterranea è stata, tra gli altri, la scrittrice Simonetta Agnello Hornby. Nata a Palermo e Londinese d’adozione, è famosa oltre che per i suoi romanzi anche per aver esportato nel Regno Unito e nel mondo le ricette tradizionali siciliane.

Un giorno nell’isola del sole è invece il titolo di un video, realizzato dal distretto Agrumi di Sicilia, che racconta la coltivazione e la raccolta delle arance, fino alla realizzazione dei preziosi succhi. Con il sostegno del Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e delle Foreste, il video è stato presentato oggi e ha posto l’accento su una delle nostre eccellenze raccontandone il fascino e la tradizione. Quattro agrumi provenienti dalla Trinacria hanno ottenuto prestigiosi bollini: quello IGP per l’Arancia Rossa di Sicilia, per i Limoni di Siracusa e per quelli di Messina, il riconoscimento DOP per l’Arancia di Ribera. In corsa per ottenere il titolo anche il Mandarino di Ciaculli e il Limone dell’Etna.

E proprio la terra vulcanica dell’Etna sarà ancora protagonista ad Expo nei prossimi giorni. Dal 6 al 19 luglio si parlerà del vino, dell’olio, delle mele, del pistacchio, del fico d’india provenienti dalla terra più nera e più fertile dell’isola. «Andremo all’Expo per cementificare un’alleanza fra tutte le risorse del territorio, che se unite risulteranno vincenti» ha commentato Cettino Bellìa, presidente del Gal (Gruppo d’Azione Locale) Terre dell’Etna e dell’Alcantara.

SHARE