SHARE

Negli anni scorsi ha denunciato i suoi usurai facendo scattare arresti e condanne. Questa volta, però, le sue accuse si sarebbero rivelate false tanto da finire lui sotto processo con l’imputazione di calunnia. L’ex sindaco di Porto Empedocle, Paolo Ferrara, il 2 ottobre comparirà davanti al giudice monocratico Ermelinda Marfia dopo che la Procura ha chiesto e ottenuto di mandarlo a processo con rito immediato, saltando quindi l’udienza preliminare, perché la prova è ritenuta “evidente”.

Ferrara il 19 luglio dell’anno scorso denunciò alla squadra mobile due imprenditori – Stefano La Rocca e Stefano Monticciolo – dicendo che gli avevano prestato dei soldi pretendendo un tasso di interesse oltre la soglia consentita dalla legge. L’oggetto della denuncia, però, è stato ritenuto falso. Secondo i pm Ferrara avrebbe accusato falsamente “sapendoli innocenti” La Rocca e Monticciolo tentando, quindi, di sviare la giustizia.

SHARE