SHARE

Si respira già aria di festa. E’ tutto pronto, a Racalmuto, per onorare Maria Santissima del Monte. Si comincia domani, alle 18,30, con il santo rosario e la novena meditata e mezz’ora dopo la santa messa. Venerdì 10, alle 18, i “classici” 21 colpi di cannone, i rulli di tamburi del gruppo “Tammurinara Maria Santissima del Monte” e l’entrata della banda musicale “Verdi”. Alle 18,30, dal castello Chiaramontano, l’inizio del corteo storico con i personaggi in costume d’epoca.

Dopo la messa, alle 20,30, la processione del simulacro sul carroccio trainato dai buoi e alle 22,30, in piazza Crispi, la rievocazione storica del 1503 de “La vinuta di la Madonna di lu Munti”. Il sabato, si comincia alle 7 con il rullo dei tamburi, la messa e la banda; alle 21,30 la tradizionale presa della bandiera del “Cero” da parte dei “borgesi”; all’una, i fuochi d’artificio. La domenica, giornata clou, il rullo dei tamburi sveglierà alle 7, alle 9,30 il giro della banda per le vie del paese e poi, alle 10,30, si comincia con le “prummisioni” in Santuario e alle 13, lo sparo di moschetteria in piazza Barona. Dalle 16,30 alle 18,30, la continuazione delle “prummisioni” al Santuario e alle 20,30, la processione del Simulacro sul caratteristico carro addobbato con partenza da contrada Caliato; alle 22, all’arrivo del trionfale carro, la messa in piazza Crispi celebrata dall’arciprete; il concerto della banda “Verdi” e all’una e trenta i fuochi d’artificio.

SHARE