SHARE

Ha patteggiato la pena di 2 anni e 10 mesi di reclusione  Antonino Perricone, di 30 anni, di Villafranca Sicula, accusato di disastro doloso e furti in abitazioni delle contrade San Giorgio e Macauda a Sciacca.

Secondo l’accusa, il trentenne sarebbe responsabile dei furti, a fine 2014. Due dei quali, furono con esplosioni provocate dalle bombole del gas. Perricone, che si trova agli arresti domiciliari, è stato fermato, durante le indagini, per un controllo, proprio nella zona dei furti.

SHARE