SHARE

Informazioni e assistenza a visitatori e fruitori della Scala dei Turchi. E’ operativo, da questa mattina, all’ingresso della Scala dei Turchi, il nuovo presidio dell’Unità mobile dell’Ufficio Relazione con il pubblico, della Provincia regionale di Agrigento, oggi Libero Consorzio comunale. Tutti i giorni feriali, il personale dell’ex Provincia Regionale, sosterà col camper dell’Unità mobile dell’Ente, per fornire informazioni ai visitatori che come ogni anno affollano la celebre spiaggia al confine fra i territori di Porto Empedocle e Realmonte. Per tutto il periodo estivo, verrà svolta un’attività di sensibilizzazione e di informazione per la migliore fruizione del territorio, dei collegamenti, delle strutture ricettive e dei luoghi di interesse storico culturale di Agrigento e dei centri più importanti della provincia. In questo modo, la Provincia offrirà un contributo fattivo alla valorizzazione dei siti di maggiore interesse, a partire dalla Valle dei Templi. Solo lo scorso anno, la Scala dei Turchi, candidata a diventare uno dei siti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, ha avuto oltre 700 mila visitatori. Da qui la scelta del Libero Consorzio, di dare man forte alle istituzioni locali per implementare i servizi di assistenza ai bagnanti e ai visitatori.

Nell’agosto del 2014 inoltre, sulla spiaggia della “Scala dei Turchi” era stato istituito un presidio fisso della Polizia Provinciale con lo scopo di prevenire eventuali atti di vandalismo e dissuadere i bagnanti più disinvolti, che asportavano blocchi di marna bianca. In quella circostanza, il personale impegnato nel servizio di vigilanza e di prevenzione contro gli eventuali abusi, era coadiuvato da due unità della Protezione civile provinciale e dall’Associazione ambientalista di volontariato Endas di Agrigento. Il servizio, avviato da stamani in via sperimentale, nei prossimi giorni sarà modulato in modo da poter soddisfare al meglio le esigenze dei visitatori anche sotto l’aspetto logistico.