SHARE

Istituito presso il polo universitario della provincia di Agrigento un Centro interdipartimentale dell’università di Palermo, che si occuperà di migrazione e della sicurezza dell’area mediterranea. I dettagli sono stati definiti oggi, al Viminale, nel corso di una riunione presieduta dal ministro dell’Interno Angelino Alfano.

Il progetto, che sarà avviato dal prossimo anno accademico, sarà supportato da una convenzione sottoscritta tra l’università ed il Dipartimento per le Libertà civili e per l’Immigrazione, con risorse vincolate per la sede agrigentina. Il programma delle attività sarà ulteriormente sostenuto da progetti dedicati definiti con i ministeri dell’Istruzione, Università e Ricerca, della Salute e degli Affari Esteri.

«Questa importante iniziativa, ha dichiarato il ministro dell’Interno Angelino Alfano, rilancia la centralità e la vocazione di Agrigento e della Sicilia sui temi strategici delle politiche migratorie e della sicurezza nell’area mediterranea, attraverso un percorso di sviluppo della conoscenza e di qualificazione tematica e culturale del polo universitario della provincia di Agrigento».