SHARE

“Stiamo lavorando, abbiate fiducia in noi”. Il presidente onorario dell’Akragas Marcello Giavarini si rivolge ai tifosi per tranquillizzarli del fatto che la società biancoazzurra non arriverà impreparata ai nastri di partenza del prossimo campionato di Lega Pro. Il nuovo socio di maggioranza del club, che nelle scorse settimane ha rilevato il 54 per cento delle quote, in maniera implicita sembra rispondere ai tifosi che hanno iniziato a manifestare un po’ di malumore per il presunto immobilismo del club che a poco più di dieci giorni dalla partenza per il ritiro non ha ufficializzato nessuna scelta tecnica (se si fa eccezione per la conferma di quattro under) a partire da quella dell’allenatore. A tutto ciò si aggiunge – ma in questo caso la società può fare ben poco in questo momento – l’esilio forzato a cui saranno costretti i tifosi a causa dell’indisponibilità dello stadio Esseneto.

Giavarini prova a tranquillizzare tutti. “Desidero portare a conoscenza dei tifosi – dice il patron con una lettera aperta diffusa ieri pomeriggio – che la dirigenza è costantemente impegnata e sta lavorando nello svolgimento del calcio mercato, nella scelta dell’allenatore e dei giocatori. In questa fase è preferibile lavorare in silenzio senza inutile clamore perché, lavorando con umiltà e silenzio, si ottengono i risultati. Non ci piace fare chiacchiere ma, – aggiunge il presidente onorario – al momento opportuno comunicheremo la rosa della nuova squadra alla tifoseria che, speriamo presto, poter invitare allo stadio “Esseneto” per la presentazione”.

SHARE