SHARE

Il sostituto procuratore di Sciacca, Alessandro Moffa, ha chiesto il rinvio a giudizio di Francesca Dina Iacobelli, 26 anni, di origini russe, ma residente a Burgio. Secondo l’accusa, la donna, che saltuariamente preparava da mangiare a Liborio Italiano di 90 anni, avrebbe fornito indicazioni ad Adrian Ciubotariu, 25 anni, suo fidanzato, per compiere la rapina in casa dell’anziano pensionato. Inizialmente la sua posizione era stata stralciata. Per quel terribile fatto, consumatosi a Burgio, c’è già stata una sentenza di condanna di primo grado, per omicidio e rapina, a 18 anni di reclusione per i romeni Mihai Catalin Simion di 23 anni e Adrian Ciubotariu.

Adesso sulla richiesta del Pm, a carico della donna ventiseienne, dovrà pronunciarsi il Gup del tribunale di Sciacca.

SHARE