SHARE

Sessanta sindaci, provenienti da tutto il mondo, si riuniranno in Vaticano, martedì prossimo, per un convegno al quale prenderà parte il papa. Fra loro – soltanto tre saranno i siciliani – Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa e Linosa. Si dibatterà de “La crisi del clima” e  de “Le nuove forme di schiavitù”.

La discussione avviene «sull’onda» del recente discorso del papa ai movimenti sociali, in Bolivia, nonché alla pubblicazione della sua enciclica ecologica «Laudato si’». «Vorremmo che i sindaci si impegnassero a porre fine agli abusi, allo sfruttamento, alla tratta di persone e a ogni forma di schiavitù moderna all’interno delle loro comunità». Ecco il perché della presenza del sindaco Giusi Nicolini che è sempre stata in prima linea bel fronteggiare il fenomeno dell’immigrazione clandestina nella “sua” Lampedusa. Sindaco che papa Bergoglio ha incontrato e conosciuto durante la sua visita a Lampedusa. Sindaco con il quale il papa è rimasto in contatto.

I sindaci siciliani che saranno presenti, oltre a Giusi Nicolini, sono: Leoluca Orlando ed Enzo Bianco.

SHARE