SHARE

“E a distanza di soli 5 giorni dall’inizio dello sciopero, la situazione agrigentina in merito al pattume che giace sulle vie principali e secondarie della città sembra aggravarsi sempre più. Il caldo cocente sicuramente non aiuta e la gente inizia ad essere esasperata quindi chiediamo al sindaco Firetto una soluzione netta che sicuramente non coincide con l’obbligo per gli agrigentini di trattenere presso le proprie abitazioni la spazzatura.”

Queste le dichiarazioni del capogruppo del PDR al Consiglio Comunale di Agrigento, Nuccia Palermo: “Sembra quasi uno scherzo: dopo la notizia dei due turisti invitati a rimanere fuori dal Teatro Piandello perché non consoni con il loro abbigliamento “succinto” a varcare la soglia di tale palazzo che oggi ci si possa permettere di mostrare una realtà indecente e malsana. Quando diamo segnali così forti aventi come motivazione la salvaguardia del decoro della città non possiamo poi mostrare uno scenario di netta decadenza qual’ è quello che oggi è sotto gli occhi di tutti! ” .

“ L’amministrazione attuale”, conclude Palermo, “ oggi deve dare soluzioni immediate e certe evitando che il botta e risposta tra Iseda e Firetto porti solamente ad allungare i tempi che ci dividono dalla risoluzione del problema. Ricordando che i cittadini sono ormai allo stremo, complice anche il gran caldo di questi giorni, ci si augura e si invita l’amministrazione a ragionare per risolvere concretamente un problema che potrebbe comportare anche una grave crisi sanitaria”

SHARE